LA BIODINAMICA:

APPROCCIO AD UN'AGRICOLTURA SOSTENIBILE

La nascita dell’Agricoltura Biodinamica (BD) risale al 1924, fin dall’inizio come metodo agricolo teso al recupero dei terreni agricoli degradati e impoveriti sotto molti aspetti, per esempio sterilizzati da un uso improprio di concimi chimici (nel 1935 l'ente americano per la conservazione del suolo denunciava la perdita di 5000.000 di Ha sterilizzati), salinizzati da risalite di acqua marina e altri casi analoghi.

IL CONCETTO DI BASE

La metodica BD si pone l’obiettivo di incrementare il più possibile la micro/macro biodiversità, sia animale che vegetale.

 

Occorre prendere atto che la biodiversità è la metodica fondamentale da cui attinge la natura per rigenerarsi, infatti è facilmente dimostrabile che maggiore è il grado di biodiversità e più il terreno e i vegetali risultano essere sani.

Per l'essere umano essere sano significa fondamentalmente limitare al massimo la presenza di tossine nell’organismo.

Tra i consumatori sono molto diffuse e popolari alcune diete che si presentano come depurative, spesso si scelgono cure depurative che stimolano il sistema immunitario e il ricambio in modo da eliminare le tossine. Ebbene, sia pure con dinamiche e tempistiche molto diverse, la stessa cosa avviene nei terreni trattati con il sistema BD, che opera impiegando sistemi ovviamente molto diversi e messi a punto in modo mirato per questo ecosistema.

In natura la rigenerazione dei terreni avviene spontaneamente ma richiede tempi tecnici molto lunghi, mentre con le metodiche BD questi tempi possono essere ridotti di 20 volte, senza che sia necessario asportare gli inquinanti ma con una raffinata elaborazione fisiologica che porta verso la loro completa eliminazione.

 

Ancor prima che la fisica quantistica elaborasse le sue teorie rivoluzionarie sugli stati della materia gli agricoltori BD sapevano come sfruttare quelle che oggi sono note come “trasmutazioni a debole energia” per incrementare la fertilità dei suoli.

Madre Natura Padre Biodinamico.
Una duratura relazione
d'amore
per mantenere nel tempo
la fertilità del suolo.